Blog: http://FlussiAcquatici.ilcannocchiale.it

Pulviscolo



In anni di esplorazione
lo aveva capito.

Una volta qualcuno le aveva detto
che il suo essere
era un condominio affollato
dalle più svariate creature.

Tra meccanici, bambine e donne sinuose
c'erano anche un gatto,
una tigre e un ghepardo
-tutti felini ovviamente-.

Lei lo sapeva,
eppure continuava a meravigliarsi.
Ogni giorno scopriva
un nuovo colore,
si sentiva 
pulviscolo fluttuante,
camminava ovunque
riuscendo a raggiungere
le sfumature più estreme
e a volte
ne aveva paura.

Passava sempre davanti allo specchio
e non se ne curava mai.

Un giorno,
guardandolo,
scoprì nuove forme,
si trovò diversamente uguale,
eppure somigliantissima
al suo ricordo di sé.

Chiuse gli occhi e aprì la finestra,
si gettò sul letto
e iniziò a leggere 
il suo libro.

Allora,
soltanto allora,
depose le armi,
i tanti si fusero 
in uno solo
e cominciò
un'altra avventura.

Pubblicato il 24/11/2011 alle 13.26 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web