Blog: http://FlussiAcquatici.ilcannocchiale.it

Ombra rossa







Le sue orecchie erano
sottili e appuntite,
caratteristica del suo voler ascoltare.
I suoi denti piccoli,
dal sorriso bambino.

Carpiva da ogni cosa
un significato,
raccoglieva informazioni,
odori, movimenti, colori.
Enigmatico e silenzioso,
sorrideva...
ma solo a volte.

Come uomo d'altri tempi
rifuggiva tutto ciĆ²
che fosse troppo
proiettato in dimensioni
frenetiche.
Sapeva restare ore 
davanti al fuoco
immobile...
guardandone guizzare
le fiamme.

E quando troppe
emozioni e pensieri
si affollavano
tra gli scacchi della sua camicia,
scappava lontano
rifugiandosi
tra i rumori del suo silenzio.

Di poche parole,
amava con gli occhi.

Sapeva far esplodere in 
un abbraccio
sinfonie di mondi
contrastanti.

E nel suo tempo
amava perdersi
e assaporare
lentamente
il gusto della vita.





Pubblicato il 23/11/2011 alle 18.11 nella rubrica Esplorando.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web